Nel report scritto sabato avevamo preannunciato una esplosione di volatilità, e non era certo difficile aspettarselo data la contrazione di volatilità data dall’incertezza sull’esito delle elezioni francesi.

Visto la tenuta dei supporti degli indici abbiamo fatto bene a non coprire il portafoglio che a stamattina si presenta così.

Prossimo appuntamento per l’aggiornamento, salvo sorprese, martedì 2 maggio.

DISCLAIMER: I risultati passati non costituiscono alcuna garanzia di ottenerne di simili in futuro. Chi investe o esercita un’attività speculativa lo fa sotto la propria responsabilità, conscio dei rischi intrinsechi e delle perdite che una tale operatività può generare.